Torna Indietro

Le colline fuori della porta

Itinerari autunnali (Letto 1207 volte)

Giunta oramai alla nona edizione de "Le colline fuori della porta", il programma comprende sia passeggiate di un paio d'ore, sia escursioni più lunghe, che in qualche caso, con l'ausilio di autobus e treni, si sviluppano nei territori collinari dei comuni vicini e in importanti aree protette a breve distanza da Bologna.

Ecco il programma autunnale:

Domenica 13 settembre - Su e giù per Monte Mario

Dalla stazione di Sasso Marconi si risale sino alla cima di Monte Mario (466 m), per poi ridiscendere lungo un percorso che guarda dall'alto la valle del Setta. Si cammina lungo sentieri nel bosco, carraie e vallecole, lambendo qualche antica abitazione, sino a rivedere dall'alto il Reno e poi ritornare alla stazione di Sasso Marconi.

Ore 9.30-15: ritrovo ore 9.30 - stazione ferroviaria di Sasso Marconi. Accompagna, per la Consulta, il CSI Sasso Marconi.

Domenica 20 settembre - A propostio di biodiversità rurale

La passeggia, a cui partecipa Sergio Guidi, grande esperto di frutta della tradizione, è dedicata al prezioso patrimonio di fruttiferi che il parco custodisce, dai vecchi alberi da frutto impiantati all'epoca della tenuta Ghigi sino alle giovani piante messe a dimora negli ultimi anni. Una sosta importante è previtsa al "Frutteto del Palazzino", impiantato nel 2010, che ha già cominciato a regalare i primi frutti: un canestro di forme, colori, sapori insoliti e rari. Al termine della passeggiata, nella sede del Palazzino, piccola mostra espositiva e assaggio di frutti, con l'amichevole contributo di ARPA Emilia-Romagna e di alcuni produttori locali.

Ore 10-13: partenza dal parcheggio del Parco Villa Ghigi di via Gaibola. A cura della Fondazione Villa Chigi.

Domenica 27 settembre - Doline e carsismo nei Gessi Bolognesi

L'escursione ha inizio dal Parco dei cedri, imboccando il sentiero CAI 802. Si prosegue sino alla Ponticella di San Lazzaro di Savena, dove comincia a comparire la selenite, la roccia alla quale si devono i fenomeni carsini tutelati nel Parco Regionale Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa. Il percorso lambisce la dolina della Spipola e continua sino all'abitato di Monte Calvo (370 m), da dove si scende sino a raggiungere Sesto e poi Rastignano.

Ore 9.30-16: ritrovo ore 9.30 - chiosco dei gelati del Parco dei Cedri (bus numero 19). Rientro da Rastignano con treno delle 15.35; chi è venuto in auto la mattina può ricollegarsi al punto di partenza con il bus 19. Accompagna, per la Consulta, il CAI Bologna.

Domenica 11 ottobre - Dal Bosco di Ingegneria al Parco della Chiusa

Percorrendo il sentiero CAI 904, si attraversa il Bosco di Ingegneria e si sale al colle dell'Osservanza, per proseguire per un tratto all'interno del Parco Villa Ghigi e raggiungere e visitare l'Eremo di Ronzano (270 m) e, a breve distanza, la chiesetta di San Michele di Gaibola, sorta su un piccola affioramento gessoso. L'escursione, passando per la valle del torrente Ravone, si conclude infine nel Parco della Chiusa a Casalecchio di Reno.

Ore 10-17: Ritrovo ore 10 - via Vallescura. Rientro da Casalecchio di Reno con il bus 20. Accompagna, per la Consulta, il CAI di Bologna.

Domenica 18 ottobre - Curiosando nel verde intorno a Porta Saragozza (in occasione della XII edizione della Festa della Storia)

Giardini pubblici, piazze, orti, importanti complessi architettonici e piccole aree verdi private sono il tema di una breve passeggiata nella zona occidentale della città. Qui, dove la storia cittadina ha le sue radici più lontane, si incontrano notevoli esempi dei mutamenti urbanistici della seconda metà dell'Ottocento, ville nel verde, giardini dei primi decenni del Novecento, qualche esemplare arboreo di grandi dimensioni, una piccola e suggestiva area ortiva. Alla passeggiata interviene l'esperta di storia locale Milena Benassi.

Ore 10-12: Partenza da piazza di Porta Saragozza. A cura della Fondazione Villa Ghigi

Domenica 25 ottobre - Dall'acqua all'acqua: dal Navile al Savena

Un sogno che nel tempo sta lentamente prendendo forma: attraversare la città quasi in sordina, sfruttando que naturale corridoio verde che è il canale Navile e il sentiero 902 che da Porta san Mamolo sale alla quiete dei colli, raggiungendo San Michele in Bosco e San Vittore. La parte centrale dell'itinerario si sviluppa nel centro storico, per aree verdi e vie tranquille ma cariche di storia. Per creare una rete pedonale che restituisca ai cittadini la bellezza silenziosa di Bologna.

Ore 9-18: ritrovo ore 9 - via delle Fonti, angolo via Sant'Anna, a Corticella. Accompagna, per la Consulta, Trekking Italia

Domenica 8 novembre - L'anello del colle di San Luca

L'itinerario si sviluppa intorno al colle della Guardia, sulla cui sommità sorge il santuario della Beata Vergine di San Luca, e tocca luoghi dai quali si ammirano splendide vedute sulla città e le colline. L'escursione, che si svolge in parte all'interno del bosco, ripercorre anche percorsi storici, come il sentiero dei Bregoli e il lungo portico di San Luca. E' un itinerario nuovo, che vale la pena conoscere! L'escursione termina a Casalecchio di Reno, immergendosi negli odori e sapori della locale Festa di San Martino.

Ore 9-17: ritrovo ore 9 - portico della Galleria Ronzani, davanti a stazione ferroviaria di Casalecchio di Reno, in via Ronzani 3 (raggiungibile da Bologna con il bus 20 o il treno Bologna-Porretta). Accompagna, per la Consulta, Percorsi di Pace.

Domenica 15 novembre - La poesia delle fogli in autunno

Prima di assumere la veste invernale, il parco si accende delle calde tonalità di molti alberi le cui foglie, in procinto di cadere, cambiano colore in maniera rapida e sorprendente: un fenomeno, oggi noto con il termine inglese foliage, che ha dato origine a una particolare forma di turismo e nel parco si apprezza in modo speciale. La passeggiata, alla scoperta delle principali piante artefici di questo pittoresco spettacolo naturale, è accompagnata dalla lettura di brevi frammenti letterari che sottolineano le atmosfere del momento.

Ore 10-12: Partenza dall'ingresso al Parco Villa Ghigi di via San Mamolo (Giardino Mascellani). A cura della Fondazione Villa Ghigi.

 


Novità