Torna Indietro

Le colline fuori della porta (primavera)

(Letto 1205 volte)

Giunta oramai alla nona edizione de "Le colline fuori della porta", il programma comprende sia passeggiate di un paio d'ore, sia escursioni più lunghe, che in qualche caso, con l'ausilio di autobus e treni, si sviluppano nei territori collinari dei comuni vicini e in importanti aree protette a breve distanza da Bologna.

Ecco il programma primavarile:

Domenica 26 aprile - Erbe spontanee mangerecce

Una passeggiata lungo le cavedagne e i prati del parco per osservare e imparare a conoscere alcune delle principali erbe spontanee mangerecce che un tempo venivano impiegate nei piatti della cucina contadina. Accompagna Silvia Tagliasacchi, che gestisce un piccolo vivaio di fiori ed erbe commestibili a Crevalcore. Conclusione presso il Palazzino, sede delle Fondazione, con mercatino di prodotti della terra.

Ore 10-13: partenza dal parcheggio del Parco Villa Ghigi lungo via di Gaibola. A cura della Fondazione Villa Chigi.

Domenica 3 maggio - Il dittamo e i suoi impollinatori

Una mattinata a passeggio tra i prati fioriti del parco, in compagnia di botanici ed entomolog, nella stagione più propizia per parlare del fantastico mondo che lega le piante agli insetti pronubi. Meta della passeggiata è la stazione botanica di dittamo realizzata nel 2011 nell'ambito del progetto europeo PP-ICON (LIFE09/NAT/IT212), per ammirare gli splendidi fiori di questa specie rara e minacciata e conoscere i risultati del progetto giunto a conclusione. La mattinata terminerà a Palazzino, con una frugale merenda, la proiezione di un video e la distribuzione di materiali informativi sul progetto. Il collaborazione con Alma Mater Studiorum e CRA-Api Bologna.

Ore 9-13: partenza dal parcheggio del Parco Villa Ghigi di via Gaibola. A cura della Fondazione Villa Chigi.

Domenica 10 maggio - Natura, storia e architettura nella valle del Reno

Questo tratto di valle del Reno è un vero tesoro, sconosciuto a molti, ma ricco di antichi casolari, chiese, palazzi, ville nobiliari. Da Sasso Marcono si attraversa la porzione più occidentale della Riserva Naturale Contrafforte Pliocenico sino ai Prati di Mugnano e poi si sale sul Monte Belvedere (317), per godero dello splendido panorama sulla valle. Una volta ridiscesi sul Reno, utilizzando il caratteristico ponte sospeso, si raggiunge il cinquecentesco Palazzo de' Rossi, per poi tornare verso Sasso Marconi.

Ore 9.45-17.30: Ritrovo ore 9.45 - stazione ferroviaria di Sasso Marconi (possibilità di arrivare in treno da Bologna). Accompagnano, per la Consulta, CSI Sasso Marconi e Progetto 10 Righe.

Domenica 24 maggio - Colline fiorite nei Gessi Bolognesi

L'escursione, cha ha uno sviluppo ad anello, risale le colline tra Idice e Zena sino alla zona dove sono in atto una serie di interventi di conservazione del dittamo (Dictamnus albus), una pianta erbacea localmente rara, e della comunità dei suoi impollinatori (progetto europeo PP-ICON LIFE09/NAT/IT212, ai cui partecipano Università di Bologna, CRA-API Bologna e Fondazione Villa Ghigi). Alcuni dei curatori del progetto, oltre a offrire una gustosa merenda, illustrano caratteristiche e curiosità della specie e dei suoi insetti impollinatori.

Ore 9.45-18: Ritrovo ore 9 - mura San Carlo (San Lazzaro di Savena) - bus 90/90C, fermata San Camillo. Accompagna, per la Consulta, La Nottola.

Presto, saranno disponibili gli itinerari dell'autunno.

 

 


Novità